Scegli Categoria
Scegli Produttore

SLA e demenza frontotemporale: primo passo test diagnosi precoce

SISSA: da team italiano tecnica per rilevare proteina TDP-43

Un test per diagnosticare due gravissime malattie come la SLA e la demenza frontotemporale quando le patologie non sono ancora apparse, fornendo così a medici e pazienti strumenti informativi essenziali per affrontarle precocemente e sviluppare nuove terapie. È un primo promettente passo in questa direzione quello compiuto da un’equipe di ricerca della SISSA in collaborazione con diverse realtà cliniche e di ricerca italiane.Protagonista dello studio, pubblicato sulla rivista “Brain Communications”, è la proteina TDP-43 che si accumula nelle cellule del cervello nel 97% dei casi di SLA e nel 45% circa di quelli con demenza frontotemporale. Questa proteina – spiega Sissa – è quindi un possibile biomarker delle patologie. Nel loro lavoro, gli scienziati hanno sviluppato una tecnica capace di rilevare la TDP-43 anche quando si trova presente nell’organismo in piccolissime quantità e nelle fasi più precoci di malattia, potenzialmente in individui ancora asintomatici. Dal momento che non esistono oggi trattamenti che possano interferire con il decorso delle due malattie, spiegano i ricercatori, un’identificazione molto precoce fatta grazie alla presenza di questa proteina potrebbe essere di grande aiuto per la messa a punto di farmaci utili ad arrestarne la progressione e capirne le dinamiche.“Molte malattie neurodegenerative, come l’Alzheimer o il Parkinson, e le malattie causate da prioni, si caratterizzano per l’accumulo incontrollato di specifiche proteine nelle cellule nervose” spiegano Carlo Scialò e Giuseppe Legname della SISSA, rispettivamente primo e ultimo autore della pubblicazione. “Un test chiamato RT-QuIC (Real Time Quaking Induced Conversion reaction) era già stato sviluppato per identificare precocemente le proteine coinvolte in diverse di queste malattie. Noi abbiamo pensato di utilizzarlo per la prima volta per due altre patologie, SLA e demenza frontotemporale, dove la proteina che si accumula è la stessa: TDP-43”.Identificarla nelle fasi precoci di malattia significa però che le forme patologiche di questa proteina sono eventualmente presenti in piccolissime quantità. Come fare a rilevarle? “Il senso di questa tecnologia è proprio questo: si catturano minime quantità della proteina patologica, o frammenti della stessa, e si fanno moltiplicare in moltissime copie identiche, fino ad ottenerne una quantità sufficiente a essere rilevata dalle strumentazioni. La presenza di queste forme patologiche della proteina rappresenta un indicatore del suo accumulo nel sistema nervoso centrale”.La ricerca ha messo insieme oltre alla SISSA, il San Martino di Genova, l’Università di Torino, il Carlo Besta di Milano, l’Istituto Auxologico Italiano, l’Università di Milano, l’Università di Brescia e l’Istituto Centro San Giovanni di Dio Fatebenefratelli di Brescia e tre altre realtà triestine: l’Università di Trieste, Elettra Sincrotrone e l’ICGEB. “Con tutti questi istituti abbiamo collaborato a diversi livelli” spiegano Scialò e Legname. “Molti di essi sono stati fondamentali per il reclutamento dei pazienti che sono stati coinvolti nella ricerca”. A tutti è stato prelevato un campione di liquido cerebrospinale, la sostanza che circonda il sistema nervoso centrale e in cui, hanno dedotto i ricercatori, è verosimile pensare di ritrovare la proteina TDP-43, anche se in piccole quantità. Su questi campioni è stato poi eseguito il test per individuare la proteina. “I pazienti coinvolti erano tutti portatori di una particolare mutazione genetica che sappiamo portare all’accumulo della proteina TDP-43 nel cervello. Con il nostro sistema, siamo riusciti a individuarla nel 94% di loro, che è un ottimo risultato”.“In questa fase – concludono i ricercatori – abbiamo messo a punto il test e verificato che funziona bene nell’individuare TDP-43. Ora saranno necessari ulteriori step per mettere a punto la metodica e il protocollo, per esempio ampliando il numero di pazienti su cui effettuare l’analisi. In questo primo test ne sono stati coinvolti ‘solo’ 36, ma siamo ancora in una fase iniziale. Bisognerà inoltre capire in quanti casi l’individuazione della proteina in fase precoce porti effettivamente allo sviluppo della malattia. Saranno quindi necessarie ulteriori indagini prima che questo test possa essere utilizzato in modo sicuro ed affidabile a fini diagnostici sperimentali, ad esempio per l’arruolamento di soggetti in trials clinici”. Ma i primi risultati ottenuti, assicurano, sono davvero incoraggianti.

Fonte: askanews.it

Le altre news

Riflessioni dopo il convegno di Motore Sanità e Diabete Italia. Tra ...
Ecco la nuova frontiera contro le malattie (oggi) incurabili. Il 203...
Metanalisi su 184.389 persone arruolate in 9 studi indipendenti. L’u...
Il chirurgo plastico: effetto isolamento sociale, disinibiti da oblio...
Per rendere il mondo della salute più accessibile ai cittadini È con...
Può consumo olio extravergine ridurre l'invecchiamento cognitivo? Pu...
Lo stress provocato da pandemia mette in tensione organismo Uno sbad...
Dal 21 marzo disponibile negli store.Dal 21 marzo sarà scaricabile in...
A svilupparlo Sant'Anna Pisa e Istituto Rizzoli. Bene primi test. Gr...
Sempre più aziende si affidano a questa pratica scientifica per i pro...
Il chirurgo plastico: 5 cm in più di girovita con smartworking. Un a...
Signorile: "Sostanze chimiche che oltrepassano la placenta". Una mal...
Filler per naso, mandibola e labbra, botulino e "foxy eyes". Nonosta...
Ricerca team internazionale guidato da Campus Biomedico. Fermare lo ...
In risposta a elevati livelli di ansia e depressione e di stress. Un...
Su Lancet studio Cardiologia Città della Salute con PoliTo e UniTo. ...
Il dott. Lodigiani dell'Istituto Oftalmologico di Piacenza Come la te...
Un aiuto per la prevenzione di infarti e ictus Delle oltre 224.000 mo...
Lo suggerisce studio in laboratorio su ruolo neurotrasmettitore Grand...
Fare il pieno di vitamine B, D, E. Occhio a caffeina e cibi spazzatur...
Commissione si deve esprimere su sei raccomandazioni. I 53 stati memb...
La Fondazione: ad oggi ritardo diagnostico di 8-9 anni. Dalla saliva ...
UnionFood: 60% non fa attività fisica ma spuntino uguale per tutti. A...
I dati dell'Iss in vista della Giormnata Mondiale del 1 dicembre. Dim...
SISSA: da team italiano tecnica per rilevare proteina TDP-43 Un test ...
In vista del Natale, tool fruibile da smartphone, tablet e pc Si chia...
Ricerca atenei Catania e Parma e Istituto Tumori Regina Elena di Roma...
Aimo: il covid ha fermato tutto ma la patologia è andata avanti Otto ...
Da AME una guida in 7 punti per una gestione "personalizzata" Le donn...
Segnalati 101 casi fra gennaio e marzo Nessun caso di morbillo in Ita...
No al fai da te. Ascoltare anche consigli del farmacista Si rafforza ...
L'oculista: postura e distanza adeguate e luce solare Tornati sui ban...
Nuovo primato mondiale ricerca pisana su ruolo proteina prionica Rom...
Tra i primi casi in Italia di operazione alla 20ma settimana gravidan...
Studio sull'influenza del metabolismo nella tendenza a dire bugie Ro...
Studio Università Bologna: possibile superare ricordi traumatici Rom...
Per sensibilizzare sulle fragilità ossee Corretto stile di vita e cos...
Unitrento: importante riconoscerle per intervenire in modo mirato L’a...
Parte da Napoli il Network con 16 ospedali in rete L’ arteropatia per...
E' la prima volta in Italia: diagnosi per 6 piccoli Oltre 30mila neon...
Ma aumentano nuovi casi fra i più giovani. Quaderno informativo Aiom ...
L'ad di Teva Italia racconta il mercato italiano degli equivalenti I...
Endocrinologi Ame: meglio intervenire tempestivamente Alopecia andro...
In leggero aumento il numero dei medici obiettori In totale nel 2018...
Dal campo alla tavola. Produzione, commercializzazione e consumo degl...
Piovella: 30 secondi di stop ogni 20 minuti mantiene occhio in forma....
Almeno per gli anziani più fragili. Sbloccare il lockdown indipendent...
Materiali comuni e software gratuito: già in uso in tre strutture. No...
06 6859 2088 il numero per contattare i pediatri dell'Ospedale. Nel p...
Prandini: attenzione perché mancano lavoratori per la raccolta Con l’...
L’emergenza sanitaria globale innescata dalla diffusione del Coronavi...
Fino al 12 giugno in Lombardia, Emilia Romagna, Veneto, Piemonte Conf...
"Internalizzazione servizi si interseca con emergenza coronavirus" L...
Rapporto diretto alimentazione-microbiota intestinale-salute. Effett...
Pigmenti rossi, blu e viola presenti in frutta, verdura e cereali. I...
"Il mio telefono", realizzato da Parole O_stili. All’età di 4-10 ann...
L'esperta: collo e spalle compromessi da tablet e telefonini. Boom di...
Aumentano casi sindrome simil-influenzale nei bambini Nella terza set...
I risultati di uno studio Anaao Giovani Le sale operatorie si tingono...
L'esperto: pazienti insoddisfatti dal "mini". Trovata giusta misura A...
Aperto a Roma il Congresso dei cardiologi SIC Le malattie cardiovasco...
A rischio anche le terapie “La carbonara risolve le ipoglicemie”. “Co...
Seconda causa di morte sotto 14 anni, ma oltre l'80% pazienti guarisc...
Passeggiate mattina e sera, parco: glicemia e colesterolo migliorano ...
Sensori glicemia gratis solo in Emilia Romagna Grandi difficoltà per ...
Attenzione all'igiene prima di tutto. No al pisolino senza toglierle ...
Protesi per giovinezza duratura, filler per bellezza momentanea Sempr...
Su "Nutrients" studio Fondazione Gemelli e Università Cattolica Uno s...
Mirone, Fondazione Pro: "Dieci regole per prevenirlo" Sono 37mila, se...
Su Nature Neuroscience studio dell'Università di Cagliari Un nuovo st...
Pregliasco: proteggersi con il vaccino anti-influenzale La nuova stag...
E accresce rischio di gesti irreversibili dei pazienti Fiato corto, d...
Giornata Mondiale per il Cuore, 29 settembre Si deve fare ancora molt...
Un successo globale, mercato da 1,2 mld di dollari in forte crescita ...
Con l'aiuto dei prodotti surgelati preziosi alleati per la linea. In ...
Iss: non smettono di bere e fumare Sono poco meno di 2 milioni gli it...
Studio Univ. Padova su 253 marchi: 40 con informazioni fuorvianti L’u...
Studio Philip Morris: mancanza informazione ostacola prodotti alterna...
Spalle e schiena le zone più richieste dagli uomini Il trend appare d...
Soltanto nel periodo gennaio-luglio 2019 Dall’1 gennaio al 31 luglio ...
Esperti: familiarizzare con gli alimenti amici della salute. Una diet...
L'esperto: mito sfatato, concepimenti soprattutto in inverno. Vacanze...
Rischio più elevato di diabete e malattie cardiovascolari. Come prote...
Svelato rapporto tra malattia e lipidi NAPE misurabili nel sangue. Un...
Sipps: occorre incentivarne il consumo Colorata, succosa e, soprattut...
Effetti terribili: attenzione al web': specialisti riuniti a Firenze ...
Contribuisce ad aumentare il grado di vigilanza e concentrazione Stan...
Disturbo che colpisce un terzo degli over70 Non solo la pelle: anche ...
Non sempre mangiare bene basta a perdere peso Roma, 3 giu. (askanews)...
Studio Italia-Usa pubblicato su Pnas Roma, 24 mag. (askanews) – Un in...
In aumento le patologie respiratorie pediatriche correlate Roma, 31 m...
Lo afferma un'indagine del Sole 24 Ore Roma, 20 mag. (askanews) – Bol...
200mila gli italiani che hanno trovato una cura. Triplicate in 40 ann...
Presentato a Roma il primo Italian Obesity Barometer Report Italia se...
Anche se la maggior parte sa che il fumo è dannoso Più di uno student...
Le piante consigliate dalla naturopata L’arrivo della bella stagione ...
Un libro per un'alimentazione corretta dall'alta cucina a casa propri...
Si accendono i motori della prevenzione   Roma, 19 mar. (askanews) –...
Consentirà terapie personalizzate Roma, 23 mar. (askanews) – Ogni ann...
Censirà pazienti in Italia per assicurare cure personalizzate Roma, 2...
Tempestività determinantePoliclinico Tor Vergata aderisce a Stroke Ac...
Nutrizione sana è primo strumento prevenzione Un corretto stile di vi...
Presentata ricerca all'Osservatorio Innovation di Ania Tra i bisogni ...
Oggi torna lo "sconnessi Day" Un adolescente su cinque ha un rappor...
L'esperta: riequilibra disagi emozionali e disturbi   Roma, 15 gen. –...
L'esperto: sensazione di sicurezza influisce su percezione rischio   ...
Con il primo "Vitamina Day"   Roma, 26 gen. – Con 2,8 milioni di ital...
Nato da progetto Regione Toscana con Unipi, Ospedale Meyer e Izslt Ro...
SALI DI SCHUSSLER   I sali del Dr. Schussler sono dei preparati a bas...

Powered by: Prenofa - Web design: Fulcri srl - Privacy Policy